martedì 14 aprile 2020

Rendere i propri comportamenti sostenibili per tutti gli altri esseri viventi e per il Pianeta

Olimpia de Simone
direttivo Green Italia Campania


L’Umanità è più unita oggi, che un mese fa.
Attraversiamo un periodo di pericoli creati dall’uomo.

Adesso dobbiamo essere razionali e tenaci e chiedere a noi stessi e a coloro che ci circondano di vivere in pienezza la vita in casa, con la consapevolezza che, in questo momento, la distanza è Amore.

Con altrettanta consapevolezza che, in questo momento, la vicinanza è morte. La trasgressione di uno potrebbe costare la vita a tanti e soprattutto all’Umanità.
L’Umanità oggi ha un progetto comune: l’estinzione del virus covid19.
Raggiungeremo questo obiettivo sottraendogli adesso il nutrimento che trova nelle nostre cellule. 
L’umanità, con i propri comportamenti, ha messo in pericolo di estinzione tante altre specie animali che fanno parte del sistema stesso che la tiene in vita.
Adesso tali comportamenti sono arrivati a mettere in pericolo la sopravvivenza dell’Uomo stesso.
Se si ferma a ragionare, ogni uomo, oggi, si da un obiettivo a breve termine, raggiungibilissimo grazie all’isolamento e la distanza: l’estinzione di covid19, un parassita letale che, se resta fuori dai nostri corpi, muore.
In contemporanea deve lavorare per il raggiungimento dell’obiettivo a medio termine: la coscienza che tutti i comportamenti di un essere vivente, grande o piccolissimo che sia, a catena, può influenzare la vita di tutti gli altri.
Allora anche l’obiettivo a più lungo termine sarà a portata di mano:
rendere i propri comportamenti sostenibili per tutti gli altri esseri viventi e per il Pianeta, perché il Creato intero torni alla naturale armonia.
In quali altri obiettivi, oggi, potrebbe esserci più amore verso se stessi e i propri figli?